DIFENDIAMO I PRODUTTORI DEL BITTO


PETIZIONE ONLINE A DIFESA DEL BITTO STORICO. FIRMA ANCHE TU!!!!!!!!!!

A difesa dei produttori storici del bitto
11/02/2009 - Sloweb
Ormai la vicenda della "guerra del bitto" va verso una resa dei conti a meno che la Regione Lombardia abbia un sussulto.I produttori del Presidio Slow Food, riuniti nell'Associazione Produttori Valli del Bitto - non usano mangimi, fermenti liofilizzati, producono il bitto negli alpeggi dove è nato 500 anni fa. Come una volta. Lavorano il latte subito e aggiungono latte di capra orobica di valgerola (a rischio di estinzione) come da tradizione.Il bitto dop tutelato dalla legge invece, si può fare in tutta la provincia di Sondrio anche dove, prima della dop, nessuno si sognava di farlo .Secondo il disciplinare il formaggio può essere prodotto senza una goccia di latte di capra, usando i fermenti liofilizzati per "pilotare" le fermentazioni, alimentando le vacche anche in alpeggio con mais, altri cereali, melasso e soia ogm.«Firma la petizione a difesa dell' Associazione Produttori Valli del Bitto del Presidio Slow Food, che dal 1994 lottano per difendere la storia e le tradizioni di tutti. L' imminente ricorso presso l'Unione Europea per tutelare questa storia straordinaria necessita dell' appoggio di tutti quelli che pensano come noi», Paolo Ciapparelli, Presidente e fondatore Ass. Produttori Valli Del Bitto Per firmare clicca qui Fonte :formaggiobitto.com probittostorico.blogspot.com

Commenti

Post popolari in questo blog

"Raccoglitori di piante spontanee", le cosiddette Piante Alimurgiche.

ITINERARI BUONI, PULITI E GIUSTI sabato 17 marzo 2018